Ossessione perenne

Archivio risposte della Dott.ssa Valentina Penta,psicologa presso i reparti di Psichiatria e di Psicologia dell' A.O. Cotugno di Napoli,ora Ospedale dei Colli, sulle problematiche psicologiche delle persone in attesa del risultato del test HIV.

Questo servizio non vuole e non può sostituirsi in alcun modo al contatto diretto con un operatore sanitario.
Il trattamento dei dati degli utenti osserva le disposizioni della legge sulla privacy.

Ossessione perenne

Messaggioda scared » 15/06/2012, 12:58

Buongiorno,
Ho già scritto in questo forum in seguito ad un dubbio di aver contratto HIV dopo rapporto a rischio con partner sierosconosciuto.
Ho fatto il test dopo 116 giorni dall'ultimo rapporto a rischio ed è risultato negativo, purtroppo però non riesco a darmi pace e a convincermi di non essere affetta da HIV nonostante le rassicurazioni della dottoressa Patrizia.
Purtroppo la mia vicenda è infarcita da varie coincidenze, quali gli esami del sangue che proprio nel periodo che corrisponderebbe alla fase di infezione acuta da HIV risultavano non regolari (VES e gammaglobuline alte), vari sintomi sospetti e il fatto che i rapporti sono stati un tradimento del mio attuale partner. Continuo ad avvertire tantissimi sintomi che ormai non so più se dipendono dalla mia psiche o siano reali quali dolori articolari sparsi in varie parti del corpo, sento i linofonodi ingrossati e doloranti e accuso diarrea (soffro da anni della sindrome del colon irritabile) e accuso sensazioni di caldo e freddo non collegate al tempo atmosferico. Di conseguenza continuo a tastarmi i linfonodi e cercare sintomi su internet...insomma mi sveglio al mattino e il primo pensiero è HIV e così per tutto il giorno, non sono serena, anche quando faccio l'amore con il mio attuale compagno penso che potrei contagiarlo e distruggerli la vita....insomma sono arrivata ad un profondo esaurimento fisico e psicologico.
Farò ancora un test a 6 mesi....secondo lei è necessario?
Ha qualche consiglio per aiutarmi ad uscire da questa situazione?
Ringrazio immensamente.
scared
Utente
Utente
 
Messaggi: 11
Iscritto il: 26/04/2012, 8:48

Re: Ossessione perenne

Messaggioda valentinapenta » 17/06/2012, 18:21

Cara Scared,
questo forum tratta problematiche psicologiche connesse all'attesa del test HIV e non effettua consulenze di tipo medico.
Pertanto, in merito alla sua domanda sulla necessità di fare un nuovo test a 6 mesi, non posso darle un parere di tipo infettivologico. Per questo potrà richiedere un parere nel forum della Dott.ssa Ortolani.
Le faccio solo notare che, i valori ematici non regolari che lei menziona (VES e gammaglobuline) e l'ingrossamento dei linfonodi potrebbero avere più eziologie e dipendere da numerosi altri fattori.
Per quanto riguarda le altre "coincidenze" che lei ha rintracciato, ritengo siano compatibili con un quadro di tipo ansioso caratterizzato da una sintomatologia a carico del sistema nervoso autonomo ( dolori muscolari, sindrome del colon irritabile di cui, tra l'altro, lei già soffrirebbe da tempo, etc).
Mi ha incuriosito che tra le coincidenze che ha elencato ci sia il fatto che i rapporti che lei ha avuto sono stati un tradimento del suo attuale partner.
Che correlazione fa tra il tradimento e l'hiv?
Che ruolo gioca in questa dinamica il suo senso di colpa?
Cerchi di riflettere su quest'aspetto.
Saluti
Dott. Valentina Penta
valentinapenta
Psicologo
Psicologo
 
Messaggi: 29
Iscritto il: 14/03/2012, 15:22


Torna a Problemi psicologici in attesa del test HIV

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite