non riesco a stare tranquillo

Archivio risposte della Dott.ssa Valentina Penta,psicologa presso i reparti di Psichiatria e di Psicologia dell' A.O. Cotugno di Napoli,ora Ospedale dei Colli, sulle problematiche psicologiche delle persone in attesa del risultato del test HIV.

Questo servizio non vuole e non può sostituirsi in alcun modo al contatto diretto con un operatore sanitario.
Il trattamento dei dati degli utenti osserva le disposizioni della legge sulla privacy.

non riesco a stare tranquillo

Messaggioda marius » 05/11/2012, 18:55

buonasera dottoressa Penta.
mi permetto di scriverla perche' io non riesco piu' a vivere,sono un ragazzo di 23 anni e sono distrutto...
ho continui attacchi di panico, non sto piu' andando all'universita' , ho abbandonato tutto...tutto!!!
sto lasciando che la mia vita vada completamente a rotoli,sono 6 settimane che non faccio altro che dormire e stare al pc.
e quando sono in compagnia non parlo, mi capita di fissare il vuoto come un rincretinito.

6 settimane fa ho avuto un rapporto a rischio il primo e ultimo (rischio molto basso...a detta di qualche esperto nullo)
ho fatto il test hiv a 40 giorni...con esito negativo!
e la dott.ssa Ortolani mi ha detto di considerarlo definitivo.
Pero' io non mi do pace,cioe' non sono io...e' la mia mente che prende il sopravvento.
vorrei controllarla,essere razionale...ma purtroppo non ci riesco!
sto davvero male!

io sono di napoli...stamattina mi sono recato al cotugno,li un infettivologo e una psicologa (persone cordialissime)pur ribadendomi che il test e' molto attendibile, mi hanno detto di rifarlo a 3 mesi...perche' devono attenersi alle linee guida.
mi ero momentaneamente tranquillizzato alla loro vista ma poi dopo mezz'ora le classiche domande...e se io sono lo sfigato di turno,se a 3 mesi saro' positivo? e mi e' ricaduto il mondo addosso.

per non parlare poi di quando su internet ho letto che il test e' sicuro a un anno!!!
io so che non e' vero,so che non e' cosi',ma in questo periodo il mio cervello fa e pensa cio' che vuole!

Credo di aver bisogno di un aiuto psicologico...mi sto rendendo conto che mi sto allontanando da tutti e da tutto, ogni giorno domande come:che hai? ma cosa hai che non va? mi distruggono dentro...preferirei dei pugni mi creda!
ho lasciato l'universita',lo sport...prima ero un ragazzo attivissimo e solare, non stavo mai a casa...sempre o all'universita' o in piscina e soprattutto sempre col sorriso sulle labbra.
Oggi invece, sono un morto che cammina...non penso ad altro che all'hiv...e a quanto sono stato stupido.
mi guardo allo specchio e mi sento sporco,mi faccio pena per non dire schifo!
all'uni non seguo da un mese
in piscina idem
insomma...questa e' la mia "vita" nelle ultime sei settimane.
mi scuso se mi sono dilungato...ma come le ho detto avevo e ho tanto,tantissimo bisogno di parlare.
magari un forum non e' l'ideale,perche' spesso i toni non si capiscono.
ma non avendo mai avuto problemi di questo tipo non so proprio a chi appellarmi.
grazie
...
spero tanto in una sua risposta
marius
Utente
Utente
 
Messaggi: 14
Iscritto il: 03/11/2012, 16:07

Re: non riesco a stare tranquillo

Messaggioda ada » 07/11/2012, 17:11

Da come hai esposto il tuo comportamento non serviva neanche fare il test perchè se non c'è eiaculazione non c'è rischio di contagio. Le linee guida dicono di ripetere il test a 3 mesi ma sono vecchie, ormai con gli ultimi test non ci sono stati casi di positività a 3 mesi.

Secondo me deve cominciare un percorso terapeutico con un psicologo che non può essere on-line ma vis a vis, perchè probabilmente questa tua ansia che scarichi su una tua presunta sieropositività è di altra natura.

Ada
Avatar utente
ada
Amministratore
Amministratore
 
Messaggi: 791
Iscritto il: 07/11/2010, 16:16

Re: non riesco a stare tranquillo

Messaggioda marius » 07/11/2012, 18:05

grazie ada...ho letto anche l'altra tua risposta
sto prendendo in considerazione il fatto di consultare uno psicologo.
Ho letto che la dottoressa Penta lavora al Cotugno.
e sarebbe davvero importante per me parlarle a 4occhi.
o in ospedale o in privato...non so.
io non ho mai avuto bisogno di parlare con uno psicologo e non so proprio dove andare.
la mia vita prima di questo spiacevole episodio era solare.
ragazzo normale...mai uso di droghe/alcol/nemmeno una sigaretta.
sport,universita',amici...
pensa che faccio anche del volontariato (a.i.l.),sai quei tizi che vanno in giro a vendere stelle di natale e uova di pasqua,ho fatto assistenza agli anziani in passato...etc
insomma una persona di sani principi,che aveva una vita perfetta in cui tutto quadrava...
poi questo episodio e...non so che mi e' successo,la mia vita e' cambiata.
-incredibile terrore delle malattie (non frequento piu' la piscina)
-ossessione di avere l'hiv
-non seguo piu'corsi all'universita'
-difficolta' nel relazionarmi con persone nuove
-non mi va di stare con nessuno

forse sara' che non ho mai fatto "cazzatelle" in vita mia...non so.
ma mi rendo conto che devo parlare con una persona che sappia ascoltarmi e tranquillizzarmi.

leggo che sei l'amministratrice del forum...se potessi farmi contattare dalla dottoressa Penta magari per fissare un appuntamento (anche io sono di napoli) te ne sarei davvero grato.
grazie
scusami per il tu...ma ti reputo un'amica e agli amici non do del lei :)
marius
Utente
Utente
 
Messaggi: 14
Iscritto il: 03/11/2012, 16:07

Re: non riesco a stare tranquillo

Messaggioda valentinapenta » 08/11/2012, 8:12

Caro Marius,
a volte capita che alcuni eventi della vita, sia che li agiamo sia che li subiamo, possono portarci a contatto con delle parti di noi che precedentemente non avevamo ancora esplorato.
L'essere un ragazzo di "sani principi" non significa necessariamente essere una persona che non può incorrere in momenti di difficoltà.
Come generalmente consiglio in questi casi, credo che sia più importante per lei in questo momento focalizzare l'attenzione sui reali motivi che l' hanno portata ad esporsi al rischio,piuttosto che giudicarsi o riferirsi ad una precedente immagine di se idealizzata.

Non essendo un forum che effettua consulenza infettivologica, non posso risponderle sulla bontà del risultato del suo test e del livello di rischio da lei corso.
Tuttavia posso dirle che concordo con le risposte della Dott.ssa Ortolani e di Ada, e mi associo anche alla risposta che lei ha ricevuto dai colleghi al Cotugno.

Resto a disposizione per ulteriori contatti.
Per ricevere informazioni relativamente al Cotugno può inviarmi un messaggio privato.

Le auguro di riprendere al più presto la sua normale quotidianità (università, piscina..) e di riuscire a trarre da questo momento un arricchimento per la sua crescita personale.

Buona giornata
Valentina Penta
valentinapenta
Psicologo
Psicologo
 
Messaggi: 29
Iscritto il: 14/03/2012, 15:22

Re: non riesco a stare tranquillo

Messaggioda marius » 08/11/2012, 16:18

Grazie ada per aver avvisato la dott.ssa Penta.
Dott.ssa penta le ho inviato una mail.
Grazie ancora
marius
Utente
Utente
 
Messaggi: 14
Iscritto il: 03/11/2012, 16:07


Torna a Problemi psicologici in attesa del test HIV

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron