avere tanta rabbia

Archivio risposte della Dott.ssa Valentina Penta sulle problematiche psicologiche legate al vivere con l'HIV.
Questo servizio non vuole e non può sostituirsi in alcun modo al contatto diretto con un operatore sanitario.
Il trattamento dei dati degli utenti osserva le disposizioni della legge sulla privacy.

avere tanta rabbia

Messaggioda sarda » 07/06/2012, 4:39

mi sento rabbia dentro che non so capire da che cosa derivi.se e' dal fatto che non mi acceto io come persona che ha contrato hiv.o perche in realta non mi accetto io sa sempre.tutto cio' mi sta portando malesseri,anche perche qua nel mio paese mi trovo male con la gente che la amggior parte mi giudica,mi sento giu' di malumore,non vorrei riprendere gli antidepressivi perche vorrei capire come posso fare ad uscirne..sono seguita da pscoterapeuta.vado come posso.per una questione economica.la rabbia che sentimento e'?non acceto di aver sbagliato.non accetto che le terapie mi hanno modificato l aspetto fisico.e' dura.
sarda
Senior
Senior
 
Messaggi: 31
Iscritto il: 26/01/2012, 20:14

Re: avere tanta rabbia

Messaggioda valentinapenta » 08/06/2012, 9:36

Cara Sarda,
probabilmente la rabbia che lei descrive dipende da tutte le cose che ha menzionato.
Capita molto frequentemente in questi ,infatti,di autocolpevolizzarsi e di sentirsi per questo molto giù di morale.
Come se il dolore che lei prova trovasse nella rabbia la forma più diretta per punirla.
Probabilmente, come lei anche suggerisce, la sua insicurezza di fondo sta acuendo i suoi sensi di colpa, che a sua volta, la inducono a provare rancore verso sè stessa e paura del giudizio altrui.
La rabbia è un emozione molto difficile da gestire, soprattutto quando la si dirige verso di sè.
Tuttavia, a mio avviso, essa rappresenta una forma di "energia" ancora presente dentro di lei, ma mal canalizzata.
Provi, magari con l'aiuto di uno specialista (comprendo le difficoltà economiche, ma potrebbe cercare di stabilire un accordo con la/il suo psicoterapeuta oppure rivolgersi al servizio pubblico) di cercare di elaborare questa rabbia per tramutarla in un motore utile a ristabilire un nuovo equilibrio di vita.
Le terapie psicofarmacologiche possono aiutarla in questo processo iniziale, ma ricordi di non ricorrere a "terapie fai da te"e di richiedere sempre il parere dei medici.
Non la porterà a nulla continuare a colpevolizzarsi e a deprimersi. Il dolore che lei prova, una volta elaborato, deve servirle a fortificarla non ad ammalarla.
Un caro saluto
Dott. Valentina Penta
valentinapenta
Psicologo
Psicologo
 
Messaggi: 29
Iscritto il: 14/03/2012, 15:22


Torna a Problemi psicologici del vivere con HIV

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti