Uso del farmaco Dolutegravir in gravidanza

Riceviamo in questi giorni dall’azienda produttrice la seguente nota (con nota EMA in italiano) e divulghiamo per la necessità di diffondere una corretta informazione.

Si tratta dello studio di sorveglianza sull’uso di Dolutegravir in gravidanza, condotto in Botswana (Studio Tsepano) che sta mostrando un difetto del tubo neurale al momento del concepimento con un’incidenza dello 0,9% più elevata dell’atteso: Si raccomanda quindi alle pazienti che sono in terapia con Dolutegravir (principio attivo contenuto in Tivicay, Triumeq e Juluca) e che stanno per avere una gravidanza, di parlare col proprio medico infettivologo per cambiare strategia terapeutica.

Non appena avremo ulteriori aggiornamenti, li pubblicheremo.

Clicca QUI per leggere la lettera (all’interno troverete anche il link EMA in italiano)