Iardino sullo studio riguardante Truvada

 

 

ROSARIA IARDINO, PRESIDENTE DI NPS PREOCCUPATA PER LA COMUNICAZIONE RELATIVA AL FARMACO ANTIRETROVIRALE TRUVADA.

 

Sul sito di Repubblica si legge la notizia che l’assunzione del farmaco Truvada, secondo uno studio compiuto su un campione di 2.500 soggetti considerati a rischio, farebbe crollare i rischi di infezione da HIV al 70%, affermando che per la prima volta il rischio di contagio del virus può essere ridotto attraverso un farmaco preventivo. 

 

Rosaria Iardino, Presidente di NPS Italia Onlus – Network Persone Sieropositive, afferma “che al di là della validità scientifica dello studio, è molto pericoloso divulgare con queste modalità la notizia, poiché si rischia un uso del farmaco errato, con conseguenze fatali, e il pericolo di vanificare le numerose campagne di prevenzione che stiamo portando avanti.  Sono molto contenta di questo risultato, ma è altresì fondamentale che non ci siano dubbi riguardo il giusto utilizzo di un farmaco antiretrovirale che deve essere sempre preso con finalità curativa e mai preventiva”

 

 

Ufficio Stampa LaPiu:
06.5884040 – 06.58300214

Scarica comunicato