Pagina 1 di 1

Ho paura

MessaggioInviato: 23/02/2015, 9:06
da Megamaurz
Salve vorrei chiedere un'informazione ,sto molto male non faccio altro che dormire una settimana fa ho ricevuto un fellatio passivo da una persona non molto "rassicurante" quante probabilità ho di aver preso il virus sempre che lei lo avesse?

Re: Ho paura

MessaggioInviato: 23/02/2015, 9:09
da Megamaurz
Vorrei fare il test il prima possibile

Re: Ho paura

MessaggioInviato: 23/02/2015, 14:14
da ada
Ciao, l'episodio è a bassissimo rischio. l fatto che dormi molto forse è causato da una leggera depressione a causa di questo episodio che non ti lascia tranquillo. Se vuoi stare tranquillo puoi fare il test a 30 giorni dall'episodio a rischio in un centro di malattie infettive o un ambulatorio di MST, malattie sessualmente trasmissibili. Se vai in un centro pubblico usano i test di ultima generazione che ti danno un affidabilità a 30 giorni se vai in un centro privato chiede che tempistiche ha il test che loro fanno.

Tutto questo per farti stare tranquillo, ma secondo me il test non serve e se lo fai sarà negativo, almeno per qiesto episodio.

Ada

Re: Ho paura

MessaggioInviato: 23/02/2015, 19:42
da Megamaurz
Grazie mille ,quindi dice che è basso rischio perché non so come fare ad aspettare 30 giorni ! Sto a pensare solo a quello

Re: Ho paura

MessaggioInviato: 23/02/2015, 19:43
da Megamaurz
Se lei fosse sieropositivo l'episodio è sempre a basso rischio

Re: Ho paura

MessaggioInviato: 23/02/2015, 19:45
da Megamaurz
È sicuramente dopo questo episodio farò attenzione davvero a tutto speriamo vada tutto bene ! Mi ha fatto bene parlarne con qualcuno

Re: Ho paura

MessaggioInviato: 25/02/2015, 16:04
da ada
Si proprio in questo caso. Ci devono essere delle condizioni particolari, per esempio lei che ha gravi problemi di gengive sanguinanti. La saliva non è un liquido biologico che tasmette il virus.

Ada

Re: Ho paura

MessaggioInviato: 11/03/2015, 11:54
da valentinapenta
Caro Megamaurz,
concordo pienamente con i consigli dati da Ada per l'effettuazione del test. Ricordo che per i quesiti di ordine medico nel sito c'è una sezione apposita dove lei potrà avere tutte le informazioni che richiede.
Relativamente alla sua ipersonnia posso solo ipotizzare che questa sia da correlare allo stato ansioso connesso all'episodio da lei raccontato. A volte accade che la mente, per difendersi da alcune emozioni negative, cerchi nel sonno un'evasione, un rifugio nel quale "spegnere" il circolo vizioso dei pensieri che ci fanno stare in ansia. Cerchi di andare più a fondo a questa preoccupazione e di capire se veramente l'ipersonnia che lei lamenta dipende dal comportamento sessuale che ha avuto.
Come giustamente Ada suggerisce, i disturbi del sonno sono da ricondursi a problematiche di tipo umorali, ovvero a situazioni in cui ci sentiamo tristi e demotivati.

Saluti

Dott. Valentina Penta